Archivio della categoria: guerra

La sindrome di Sparta

Dunque, Bibi ha vinto un’altra volta. Non due Stati per due Popoli ma due Popoli in un unico stato d’assedio. Perché è questo ciò che ha vinto alle elezioni israeliane: la paranoia della sicurezza e l’illusione che sia negando uno

La sindrome di Sparta

Dunque, Bibi ha vinto un’altra volta. Non due Stati per due Popoli ma due Popoli in un unico stato d’assedio. Perché è questo ciò che ha vinto alle elezioni israeliane: la paranoia della sicurezza e l’illusione che sia negando uno

Roulette Russa

È difficile comprendere quale sia l’origine della “nuova” politica putiniana di grendeur internazionale, ovvero se si tratti di uno sviluppo imprevisto, dettato da circostanze sopravvenute – anche se in buona parte prevedibili – o se il tutto non sia invece

Roulette Russa

È difficile comprendere quale sia l’origine della “nuova” politica putiniana di grendeur internazionale, ovvero se si tratti di uno sviluppo imprevisto, dettato da circostanze sopravvenute – anche se in buona parte prevedibili – o se il tutto non sia invece

Quand’è che basta?

Per chi non è a priori contro il ricorso alla violenza, non è mai facile individuare i casi in cui la violenza sia legittima e debba essere esercitata o seriamente minacciata. Non si tratta infatti di una scelta astratta e

Quand’è che basta?

Per chi non è a priori contro il ricorso alla violenza, non è mai facile individuare i casi in cui la violenza sia legittima e debba essere esercitata o seriamente minacciata. Non si tratta infatti di una scelta astratta e

Stessa rabbia stesse pare

Questo post sarà più banale e meno sagace del solito (non che di solito, a dirla tutta…) perché parla di una cosa banale e poco sagace: la strategia israeliana nei confronti dei palestinesi nell’ultimo quindicennio. Fatta la tara delle polemiche

Stessa rabbia stesse pare

Questo post sarà più banale e meno sagace del solito (non che di solito, a dirla tutta…) perché parla di una cosa banale e poco sagace: la strategia israeliana nei confronti dei palestinesi nell’ultimo quindicennio. Fatta la tara delle polemiche

Lezioni vecchie e nuove

I fatti di Kiev potrebbero ricordare molte pagine di storia contemporanea – più o meno recenti: e sarebbe utile, soprattutto per chi vuole favorire il cambiamento, trarne qualche insegnamento. La prima lezione, quella più vecchia, è quella etnica: e vale

Lezioni vecchie e nuove

I fatti di Kiev potrebbero ricordare molte pagine di storia contemporanea – più o meno recenti: e sarebbe utile, soprattutto per chi vuole favorire il cambiamento, trarne qualche insegnamento. La prima lezione, quella più vecchia, è quella etnica: e vale

To bomb or not to bomb

È da mesi che tento di scrivere qualcosa su quel che accade nel Grande Medio Oriente. Davvero. Solo che poi appena provo a mettermi su un argomento – tac – succede qualcos’altro che lo supera, per violenza e attualità. È

To bomb or not to bomb

È da mesi che tento di scrivere qualcosa su quel che accade nel Grande Medio Oriente. Davvero. Solo che poi appena provo a mettermi su un argomento – tac – succede qualcos’altro che lo supera, per violenza e attualità. È

Quousque tandem, Bashar?

La situazione in Siria peggiora. Inizia a coinvolgere militarmente – dopo averli già interessati con i profughi – i paesi confinanti: prima la Turchia (l’aereo abbattuto), oggi la Giordania (scontri di confine). Frattanto, lo stillicidio di morti – piccole (ammesso

Quousque tandem, Bashar?

La situazione in Siria peggiora. Inizia a coinvolgere militarmente – dopo averli già interessati con i profughi – i paesi confinanti: prima la Turchia (l’aereo abbattuto), oggi la Giordania (scontri di confine). Frattanto, lo stillicidio di morti – piccole (ammesso